Il Comitato per il Catalogo Morandi si e’ costituito a Bologna il 22 marzo 1993. Come recita l’ Atto Costitutivo, il Comitato ha “per oggetto e scopo quello di controllare il catalogo dell’opera di Giorgio Morandi e promuoverne l’aggiornamento, muovendo dai repertori gi? esistenti di provata veridicit? per i settori dei dipinti, degli acquerelli, dei disegni e delle acqueforti ( L. Vitali, 1977-1983; M. Pasquali, 1991; E. Tavoni, 1981-1984; M.Pasquali-E.Tavoni, 1993; L. Vitali, 1957-1964; M.Cordaro, 1991)”.

L’ Art. 9 dello Statuto, allegato all’Atto Costitutivo, ribadisce:

Il Comitato e’ l’unico organismo riconosciuto dalla sorella ed erede dell’artista e in modo notorio che possa esprimersi circa l’inserimento o meno, nei cataloghi generali, di opere di Giorgio Morandi che non siano ancora negli stessi comprese e assicurarne la pubblicazione in future appendici dei diversi repertori e, altresì, che possa esprimere un giudizio di controllo, su richiesta del proprietario o di chi ne fa le veci, circa l’identità di opere già pubblicate nel catalogo generale.

I membri del Comitato, studiosi ed esperti dell’arte di Giorgio Morandi, sono:

  • Marilena Pasquali, presidente
  • Franz A. Morat
  • Pier Giovanni Castagnoli
  • Pietro Lenzini
  • Mattia Patti     

Sulla base del lavoro del Comitato, Marilena Pasquali ha curato e pubblicato nel 2016 il volume: Morandi. Catalogo generale. Opere catalogate tra il 1985 e il 2016, Pistoia, Gli Ori, 2016.

 

 

Scheda di presentazione